Cosa
Aspettarsi

 

La città greca di Tyndaris, sulla sommità di un promontorio roccioso, sovrastante il golfo di Patti, venne fondata dal tiranno di Siracusa Dionisio il Vecchio nel 396 a.C. Divenuta indipendente nel corso del IV sec. a.C., mantenne rapporti di alleanza con Siracusa.
Durante la prima guerra punica accolse una base cartaginese, ma nel 254 a.C. si consegnò spontaneamente a Roma, divenendo civitas decumana, e godendo di autonomia e libertà. Base militare di Sesto Pompeo, durante la guerra civile fra questi e Ottaviano (42-36 a.C), fu conquistata da quest’ultimo. Nella nuova organizzazione amministrativa delle città siciliane voluta da Ottavio Augusto divenne Colonia Augusta Tyndaritanorum. Alcuni disastri naturali colpirono la città romana: una grande frana nella prima età imperiale e un terremoto nel 365 d.C. Pur decaduta Tindari conservò importanza in età tardo –imperiale e bizantina come sede episcopale.
Nell’836 venne conquistata e distrutta dagli Arabi.

La città antica

La città antica, con un estensione di 27 ettari, occupa un plateau orientato nord- ovest/sud-est, dominato sul versante sud-orientale (oggi sede del Santuario della Madonna del Tindaro), dalla acropoli, circondato da una cinta muraria di oltre 3 Km eretta nella prima metà del III sec. a.C. e restaurata in età romana e bizantina. Assi portanti della maglia urbana sono le ampie strade parallele nord-ovest/sud-est (plateiai- decumani), intersecate ortogonalmente da strade più strette (stenopoi-cardines),che definiscono isolati ampiezza pressoché costante (insulae). Il decumanus superiore raccordava i principali edifici pubblici: la c.d. Basilica e il Teatro.

La Basilica e il Teatro

La “Basilica” con grandioso propileo d’accesso ad una piazza porticata, era destinato a importanti funzioni ufficiali. Realizzata probabilmente in età augustea, subì danni nel 365 d.C.; restaurata, restò in uso almeno per parte del V secolo d.C., se non oltre.
Il Teatro risalente per impianto della cavea all’inizio del III sec. a.C., conserva parte del monumentale edificio scenico a tre ordini di II – I sec. a.C.; esso subì modifiche in età imperiale romana per essere adattato ai giochi circensi.

Le Domus

Delle insulae, comprese fra i decumani superiore e mediano, è stata integralmente esplorata l’insula IV, che occupava tre terrazzi, con due case aristocratiche (domus A e B), un complesso termale pubblico e sei botteghe, alcune con retrobottega, prospicienti il decumano mediano, strutture costruite nella seconda metà del II sec .a.C. su abitazioni del IV sec. a.C., a loro volta oggetto di ristrutturazioni in età imperiale romana. La casa B, sul terrazzo inferiore (900 mq), conserva un grande peristilio con colonne in laterizio e un elegante pavimento a mosaico policromo e prospettico del II sec. a.C. La casa C, sul terrazzo mediano, era caratterizzata da ingresso monumentalizzato da due colonne con capitelli corinzi-italici in terracotta e da un ampio atrio-peristilio centrale a due ordini di colonne doriche.

Le Terme pubbliche

Le Terme pubbliche, sul terrazzo superiore sul decumanus, risalgono alla media età imperiale. Sui pavimenti degli ambienti termali, si sviluppano mosaici in bianco e nero con figurazioni varie (i simboli di Tyndaris e della Trinacria, scene dionisiache, creature marine), databili fra la fine del II e l’inizio del III sec. d.C., pur con segni di rifacimenti e restauri successivi.
Nel settore occidentale della città che ricade nella c.da Cercadenari, raggiungibile scendendo dal teatro, in direzione nord-ovest, lungo il decumanus mediano, pavimentato e carrabile, sono stati riportati alla luce: una domus nell’insula XVIIb (fine I sec. a.C.- II sec. d.C.); con tappeti musivi in bianco e nero, a decorazione geometrica centrale, e un grande edificio pubblico (I - II sec. d.C.) con scalinata d’accesso monumentale, ampia quanto la fronte dell’insula XVIIIa . Presso l’angolo sud-ovest della fortificazione spiccano i resti di un monumento funerario di età imperiale romana appartenente ad un settore di necropoli sviluppatosi all’interno della cinta muraria.

L'antiquarium

L'antiquarium articolato in cinque sale, raccoglie una selezione di reperti frutto delle innumerevoli campagne di scavo condotte, databili dall’età preistorica a quella romana. I materiali ordinati secondo criteri topografici e cronologici, includono vasellame di pregio e d’uso comune, vetri, oggetti in bronzo, iscrizioni in lingua greca e latina, decorazioni architettoniche e numerose sculture in marmo. Tra queste si segnalano per fattura due “vittorie alate” (nikai) del II sec. a.C. e testa-ritratto dell’imperatore Augusto proveniente dall’area della “Basilica”.



Biglietti

Seleziona un orario:

Intero

0

Ridotto ()

0

Cumulativo Intero Tindari/Patti ()

0

Cumulativo Ridotto Tindari/Patti ()

0

Gratuito ()

0
ATTENZIONE!
Per questo sito il biglietto gratuito è acquistabile online esclusivamente per la prima domenica del mese o per il 10 marzo (Giornata dei beni culturali).
Per tutti gli altri giorni, il biglietto sarà acquistabile solo presso la biglietteria su presentazione del relativo documento che attesti il diritto del visitatore alla gratuità/riduzione.

I biglietti acquistati possono essere utilizzati unicamente nella data/ora scelta in fase d'acquisto
E' consentito prenotare fino ad un massimo di 6 biglietti

Per questo sito le prenotazioni sono possibili fino al 31/12/2020

Orari


Gennaio

Dal 1 al 31

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 16:00
-
16:00
mercoledì
09:00 - 16:00
-
16:00
giovedì
09:00 - 16:00
-
16:00
venerdì
09:00 - 16:00
-
16:00
sabato
09:00 - 16:00
-
16:00
domenica
09:00 - 16:00
-
16:00
festivo
09:00 - 16:00
-
16:00

Febbraio

Dal 1 al 15

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 16:00
-
16:00
mercoledì
09:00 - 16:00
-
16:00
giovedì
09:00 - 16:00
-
16:00
venerdì
09:00 - 16:00
-
16:00
sabato
09:00 - 16:00
-
16:00
domenica
09:00 - 16:00
-
16:00
festivo
09:00 - 16:00
-
16:00

Dal 16 al 31

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 16:30
-
16:30
mercoledì
09:00 - 16:30
-
16:30
giovedì
09:00 - 16:30
-
16:30
venerdì
09:00 - 16:30
-
16:30
sabato
09:00 - 16:30
-
16:30
domenica
09:00 - 16:30
-
16:30
festivo
09:00 - 16:30
-
16:30

Marzo

Dal 1 al 15

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 17:00
-
17:00
mercoledì
09:00 - 17:00
-
17:00
giovedì
09:00 - 17:00
-
17:00
venerdì
09:00 - 17:00
-
17:00
sabato
09:00 - 17:00
-
17:00
domenica
09:00 - 17:00
-
17:00
festivo
09:00 - 17:00
-
17:00

Dal 16 al 31

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 17:30
-
17:30
mercoledì
09:00 - 17:30
-
17:30
giovedì
09:00 - 17:30
-
17:30
venerdì
09:00 - 17:30
-
17:30
sabato
09:00 - 17:30
-
17:30
domenica
09:00 - 17:30
-
17:30
festivo
09:00 - 17:30
-
17:30

Aprile

Dal 1 al 30

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 18:30
-
18:30
mercoledì
09:00 - 18:30
-
18:30
giovedì
09:00 - 18:30
-
18:30
venerdì
09:00 - 18:30
-
18:30
sabato
09:00 - 18:30
-
18:30
domenica
09:00 - 18:30
-
18:30
festivo
09:00 - 18:30
-
18:30

Maggio

Dal 1 al 31

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
09:00 - 19:00
-
19:00
martedì
09:00 - 19:00
-
19:00
mercoledì
09:00 - 19:00
-
19:00
giovedì
09:00 - 19:00
-
19:00
venerdì
09:00 - 19:00
-
19:00
sabato
09:00 - 19:00
-
19:00
domenica
09:00 - 19:00
-
19:00
festivo
09:00 - 19:00
-
19:00

Giugno

Dal 1 al 30

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 19:00
-
19:00
mercoledì
09:00 - 19:00
-
19:00
giovedì
09:00 - 19:00
-
19:00
venerdì
09:00 - 19:00
-
19:00
sabato
09:00 - 19:00
-
19:00
domenica
09:00 - 19:00
-
19:00
festivo
09:00 - 19:00
-
19:00

Luglio

Dal 1 al 31

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 19:00
-
19:00
mercoledì
09:00 - 19:00
-
19:00
giovedì
09:00 - 19:00
-
19:00
venerdì
09:00 - 19:00
-
19:00
sabato
09:00 - 19:00
-
19:00
domenica
09:00 - 19:00
-
19:00
festivo
09:00 - 19:00
-
19:00

Agosto

Dal 1 al 31

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 19:00
-
19:00
mercoledì
09:00 - 19:00
-
19:00
giovedì
09:00 - 19:00
-
19:00
venerdì
09:00 - 19:00
-
19:00
sabato
09:00 - 19:00
-
19:00
domenica
09:00 - 19:00
-
19:00
festivo
09:00 - 19:00
-
19:00

Settembre

Dal 1 al 15

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 18:30
-
18:30
mercoledì
09:00 - 18:30
-
18:30
giovedì
09:00 - 18:30
-
18:30
venerdì
09:00 - 18:30
-
18:30
sabato
09:00 - 18:30
-
18:30
domenica
09:00 - 18:30
-
18:30
festivo
09:00 - 18:30
-
18:30

Dal 16 al 30

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 18:00
-
18:00
mercoledì
09:00 - 18:00
-
18:00
giovedì
09:00 - 18:00
-
18:00
venerdì
09:00 - 18:00
-
18:00
sabato
09:00 - 18:00
-
18:00
domenica
09:00 - 18:00
-
18:00
festivo
09:00 - 18:00
-
18:00

Ottobre

Dal 1 al 15

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 17:30
-
17:30
mercoledì
09:00 - 17:30
-
17:30
giovedì
09:00 - 17:30
-
17:30
venerdì
09:00 - 17:30
-
17:30
sabato
09:00 - 17:30
-
17:30
domenica
09:00 - 17:30
-
17:30
festivo
09:00 - 17:30
-
17:30

Dal 16 al 31

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 17:00
-
17:00
mercoledì
09:00 - 17:00
-
17:00
giovedì
09:00 - 17:00
-
17:00
venerdì
09:00 - 17:00
-
17:00
sabato
09:00 - 17:00
-
17:00
domenica
09:00 - 17:00
-
17:00
festivo
09:00 - 17:00
-
17:00

Novembre

Dal 1 al 30

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 16:00
-
16:00
mercoledì
09:00 - 16:00
-
16:00
giovedì
09:00 - 16:00
-
16:00
venerdì
09:00 - 16:00
-
16:00
sabato
09:00 - 16:00
-
16:00
domenica
09:00 - 16:00
-
16:00
festivo
09:00 - 16:00
-
16:00

Dicembre

Dal 1 al 31

Biglietteria
Apertura al pubblico
Ultimo ingresso
lunedì
chiuso
-
martedì
09:00 - 16:00
-
16:00
mercoledì
09:00 - 16:00
-
16:00
giovedì
09:00 - 16:00
-
16:00
venerdì
09:00 - 16:00
-
16:00
sabato
09:00 - 16:00
-
16:00
domenica
09:00 - 16:00
-
16:00
festivo
09:00 - 16:00
-
16:00

La prima domenica del mese l'accesso al sito è gratuito previa emissione del biglietto

Dove siamo


Parco archeologico di Tindari

Via del Teatro Greco
98066 - Patti Fraz. Tindari (ME)

Brochure

Galleria Fotografica


Servizi


Visita altri musei in
Sicilia